That’s my blog… Life and Linux

Road to Germany… Che il viaggio abbia inizio!

Fifa World Cup 2006 - HamburgPronti! 🙂
O quasi… 😮
Spero di essere breve, perché domattina alle 8:40 la mia breve avventura mondiale avrà inizio!
Infatti, io e 4 miei amici partiremo alla Volta di Amburgo per seguire la Nazionale nella sua partita con la Repubblica Ceca! È stata dura, non avrei mai creduto di arrivare a questo punto, ma a quanto pare ci siamo… O quasi… 😮

Tutto ha avuto inizio a fine Dicembre, quando a me e ad alcuni miei amici è balenata l’idea di recarsi nella “vicina” Germania per seguire la coppa del mondo 2006

Aereo RyanairDevo dire subito che la scelta della partita e quindi della città è stata vincolata più che altro dal volo (low-cost) visto che per prima cosa abbiamo cercato quale città fosse fornita meglio da RyanAir (pur dimenticando, per errore German-Wings e AirBerlin :|); come detto, a “vincere” è stata Amburgo facilmente raggiungibile da Lubecca (dove in realtà atterra l’aereo) in poco tempo usando un bus convenzionato nella quale si sarebbe poi giocata una partita sicuramente bella: Italia – Repubblica Ceca.

Germany World Cup TicketsDopo aver prenotato l’aereo (prenotazione avvenuta venerdì 17 😮 gennaio!!!), i nostri interessi sono andati verso la ricerca dei biglietti per la partita, che non immaginavamo certo così ostica… Dopo aver partecipato alle varie stage di acquisto, lotterie e aste non c’è stato niente da fare, e come detto, solo i Conditional Tickets giunti in extremis ci hanno garantito un posto allo stadio, quando ormai avevamo perso ogni speranza.

Ostello AmburgoPer ultima cosa è toccato all’ostello… Già da fine gennaio mi ero messo alla ricerca di luoghi in cui dormire, ma già parevano tutti pieni :o… Anche qui il mondiale sembrava aver fatto strage… Abbiamo quindi cercato di battere altre strade, dai campeggi ad appartamenti, ma la ricerca pareva difficile (visto che, come è implicito, la parola d’ordine era «spendere il meno possibile») ed eravamo ormai giunti all’ipotesi di dormire in una macchina da noleggiare :o.
Improvvisamente, ad inizio aprile, grazie al sito del turismo di Amburgo, Hamburg-tourism.de, sono riuscito a trovare un bell’ostello (Guest House, in realtà…) centrale che immaginavo strapieno… Invece in poco tempo ho avuto risposta e prenotazione: Affittacamere Krantz.

Infine ho gestito i trasporti tra Areoporti e città di arrivo e partenza…

Facendo i conti (considerando che io ed un mio amico stiamo 3 giorni, altri due ragazzi restano 5 giorni)

Volo a/r Pisa – Amburgo: 110,56 (tre giorni) – 101,56€ (cinque giorni)
Ostello: 45€ (tre giorni)(cinque giorni) 94€
Biglietto stadio: 65€
Bus di collegamento a/r Lubecca – Amburgo: 16€
Bus di collegamento a/r Firenze – Pisa: 12.50€

TOTALE: 250,06€ (tre giorni)(cinque giorni) 288,50€
*(prezzi per persona tutto incluso)

Non male, eh? Considerando che i pacchetti delle agenzie (albergo 2 giorni + biglietto) costavano sopra ai 600€… Ora speriamo di non aver preso un incu*ata… 😮

Ad ogni modo, l’evento non può che comportare un aggiornamento dell’avatar (thx to pinguinito)…

Avatar Treviño - Tux italia

 

Byeeeee! :bye: 

Non ci credo… Ho i biglietti per Italia – Repubblica Ceca !!!

Biglietti MondialiRagazzi… Non ci crederete, ma… La FIFA mi ha “graziato”!!!

Come avevo detto infatti nel recente post sulla prima partita dei mondiali, domani mattina parto per Amburgo dove giovedì si giocherà l’ultima partita del nostro girone di qualificazione agli ottavi…
Come potete leggere nei commenti del suddetto post, fino a pochi giorni fa pensavo di dovermi godere la partita in uno dei grandi maxischermi messi a disposizione al fan-fest di ogni città che ospita i mondiali…

Invece… Nella notte tra il 18 ed il 19 giugno mi è arrivata qusta mail che mi ha assolutamente tolto il fiato; facendomi poi saltare ed urlare per tutta la casa…:

Dear Mr. Marco ****,

We are delighted to inform you that within the Conditional ticket programme for the 2006 FIFA World Cup Germany (TM) you have been allocated 4 single tickets for the following match:

Match #41: Czech Republic – Italy, Hamburg, 22.06.2006

The tickets allocated have the following price category cat. 2 and price 65,00 EUR per ticket.

Non potete immaginare la mia felicità… Da un giorno ad un altro è cambiato tutto… Ora, però siamo 4 ragazzi un po’ disorganizzati sul fronte "tifo+striscione+abbigliamento" [si accettano rapidi suggerimenti]… 😮

Ma come ho fatto vi chiederete voi… Beh… Dopo aver fallito ogni altro acquisto online dall’inizio di gennaio e non volendo rivolgermi a bagarini e aganzie (non sono la stessa cosa?! :D), il 15 maggio ho aderito al programma della fifa «Conditional Tickets», praticamente ti mettevi in lista di attesa per ricevere i biglietti resituiti da quel momento fino a 36 ore prima della gara; per partecipare era necessario versare 100€ per biglietto (prezzo massimo per tipo di partita), che sarebbero stati poi restituiti (tutti, o la parte di differenza in caso di successo nell’acquisto del biglietto, come nel mio caso) al termine del mondiale. Come detto quando ormai non ci speravo più ho ricevuto l’email più attesa che mi ha dato (o mi dovrebbe dare :roll:) la possibilità di prendere posto nello splendido FIFA WM-Stadion di Amburgo.

Considerando quanto si diceva sui biglietti che erano stati presi tutti da “bagarini” più o meno legalmente, o comunque ben distribuiti dagli sponsor, sono stato davvero iper-fortuntato… emoticon

Tanto per farvi rosicare ulteriormente :)… Eccovi il pdf allegato che dovrò portarmi dietro (ne farò almeno 20 copie :lol:)  per ritirare i biglietti allo Stadio di Amburgo.

Biglietti Amburgo

Per vedere come sono esattamente i biglietti del mondiale (compresa un po’ di storia), guardate un po’ queste immagini su Flickr .

Ciao… Se non riesco a ri-postare prima di partire ci si sente Sabato! ^_^ 

Italia – USA: 1-1 | Riecco l’Italia ® – quella vera!

Italia- USA | Formazione Italia Rieccoci a parlare di Nazionale...
E come immaginavo, toccherà parlarne nei termini che tutti noi ben conosciamo… Come dice il titolo, infatti, l’Italia ®, Quella Vera è proprio la Nazionale che ci fa soffrire, che quando le cose vanno un po’ in discesa torna indietro per riniziare la salita.

Sabato abbiamo assistito ad una partita con gli USA che non può che essere letta in modo negativo su quasi tutti i punti di vista.
Già dall’inizio il gioco è stato a dir poco pessimo, ci siamo lasciar andare ed in pochi minuti il pallino era solo e soltanto americano. Dopo di ché, con un bel gol di Gilardino sembrava andare tutto per la strada giusta quando una sfortunata autorete di Zaccardo (poveretto, penso sia una cosa che nessuno vorrebbe provare) ci blocca l’urlo di gioia ancora in gola…

Poco male, pensiamo… Ce la possiamo ancora fare… E invece? Un ragazzetto, poco più grande di me, di grandissimo talento ma con una testa matta, ci distrugge ancora tutto quello che in poco tempo ci eravamo costruiti pur non meritandolo… Il gesto di De Rossi è stato davvero brutto, e non riesco proprio a concepire come sia stato possibile; voglio sperare che da una parte sia stata una cosa “istintiva”, ma rimane e rimarrà una macchia che si porterà dietro. Per un calciatore è davvero il modo migliore per distruggere il sogno della propria vita; mi auguro possa rifarsi.

La partita continua e gli USA non dimenticano certo il fatto di essere in superiorità numerica, ma improvvisamente il “morbo” italiano colpisce anche loro; in 20 minuti riescono a farsi buttare fuori due uomini andando in inferiorità numerica. Davvero un gesto degno dell’Italia ®.

Il secondo tempo è qualcosa che non vorremmo vedere… Abbiamo un uomo in più (oltre a quella differenza di «cultura» che ci vogliono far valere), ma ciò nonostate rimaniamo sul pari. Poche azioni di rilevo, mancanza di gioco, scelte tattiche errate (o di designazione?)…
Non si può andare avanti con Iaquinta e Del Piero… Sono due bolliti! Non c’è verso… Non sono uomini da mondiale. Poi… Togliere Toni che è l’unico attaccante che ti sa tenere palla e far salire la squadra è assurdo; considerando che non avevamo un Italia che creava gioco ma si affidava piuttosto a lanci…

Un elemento positivo può essere stato Pirlo, che unico, ha tentato di tener su il gioco; da applausi anche Perrotta che, resistendo alle botte americane, ha portato a compimento la partita dandoci comunque un minimo di copertura e spinta a destra. 

Comunque sia, l’invito alla calma del mio precedente post non poteva essere più giusto… Come si dice, «ormai conosciamo i nostri “polli”».

Alla prossima! ^_^ 

PS: Questo titolo sembra ricordare un po’ le pubblicità lanciate sul web dal PdRC in campagna elettorale, ma la cosa è completamente casuale.

Treviño’s Ubuntu / Kubuntu Dapper Repository List

Repository UbuntuAll’uscita della versione di k-ubuntu Dapper Drake, il 1° giugno, da buon utente sono corso ad aggiornare… Fulcro dell’aggiornamento è stato la modifica/aggiornamento della lista dei repository di software (sources.list), in cui i "packagers" indicizzano e archiviano tutti i programmi belli e compilati per la nostra distro preferita.

Come avrete visto, in questo blog era presente da tempo una lista di indirizzi dei repository piuttosto nutrita contenente numerosi “depositi” di terze parti contenenti software extra altrimenti non fornito dagli sviluppatori di ubuntu, kubuntu, edubuntu e xubuntu (tanto per non lasciarne nessuna fuori :D) per la versione 5.10 aka Breezy…
Ecco, come era da aspettarsi :P, ho aggiornato la sources.list dei repository con una piuttosto completa per la nuova versione 6.06 – Dapper Drake.

Il link è sempre lo stesso: Lista Repository (sources.list) per Ubuntu / Kubuntu Dapper; fatene buon uso e ricapitate ogni tanto che cercherò di aggiornare la lista non appena trovo qualcosa di nuovo!

Per gli utenti che sono ancora rimasti a breezy, ho trasferito la vecchia lista in un post con vecchia data; non manterrò più aggiorata quella lista, comunque se ci saranno segnalazioni postate pure nel suddetto post.

CIAO! ^_^


EDIT (19/06/2006): Un altro successo per questo blog…!
La DistroWatch Weekly di oggi (noto articolo settimanale per raccontare che succede nel mondo delle distribuzioni), infatti, ha dedicato la parte relativa ad Ubuntu alla suddetta lista di repository!!

Ubuntu DistroWatch Weekly
(click per ingrandire | vai all’articolo)

EDIT (22/06/2006): I’ve been dugg!
L’articolo su Digg dedicato a questa lista sorgenti è stato messo in homepage…! Ancora visibilità per il blog; grazie a tutti ancora! ^_^

Lista Repository (sources.list) per Ubuntu / Kubuntu Dapper [Archivio]

Questa è la mia lista dei repository per i pacchetti debian usati da Ubuntu e Kubuntu Dapper Drake (6.06). Vi consiglio di utilizzarla o quantomeno di controllare che anche la vostra contenga i medesimi indirizzi.
Qualora vogliate ancora, ho mantenuto la vecchia versione per [k]ubuntu Breezy.

Per mettere tale lista ci sono vari modi, il più semplice è quello di aprire Adept Manager o Synaptic e da lì (menù file) aggiungere una per una le righe qui indicate, altrimenti, basta editare il file /etc/apt/sources.list con il vostro editor preferito, dovrete però avere permessi da root.

Su KDE basta dare il comando kdesu -c kate /etc/apt/sources.list (o da konsole sudo kate /etc/apt/sources.list).
Su Gnome, invece, dovrete dare da shell il comando sudo gedit /etc/apt/sources.list

Read the rest of this entry »

I mondiali su Linux: Germany 2006, il taccuino dell’era digitale

Germany 2006 - manageriale dei mondiali di calcioRieccomi a parlare dei mondiali, anche se adesso siamo a “bocce ferme” per quanto riguarda la nostra nazionale, noi informatici-sportivi non possiamo certo restare in attesa… 🙂
Durante il periodo pre-mondiale sono nati infatti moltissimi strumenti che permettono di seguire l’evento anche con i PC per avere un controllo totale di quanto avviene oltr’alpe…

Tra i vari strumenti che sono usciti, oltre alla simpatica estensione per Firefox, FootieFox (che mostra nel nostro browser preferito il risultato delle partite in corso) tra più interessanti devo segnalare l’italianissimo, tranne nel nome, Germany 2006 un piccolo tool scritto da Pier Luigi Covarelli e disponibile per tutte le piattaforme più usate (Linux, Mac, Mac OS X e Windows), che ci consente di seguire totalmente i mondiali dalle fasi iniziali fino alla finale visualizzando giorno dopo giorno gironi ed eliminatorie permettendoci di aggiornare i risultati dalla rete (se non vogliamo inserirli a mano), e generando statistiche che possono essere esportate sotto forma di testo o html.

Ma siccome uno screenshot è sempre meglio di 100 parole, eccovi qualche immagine 😛

germany-2006.groups.png germany-2006.table.png germany-2006.stats.png
(click sulle immagini per ingrandire)

Per l’installazione in Linux viene distribuito un archivio che contiene direttamente il binario per architetture x86 che basta essere scompattato e avviato (sempre che abbiate le librerie necessarie) in qualunque distro linux.

Per gli utenti Ubuntu, spero conosciate già la mia “passione” per i pacchetti…. Quindi ho preparato per voi un bel pacchetto deb che contiene tutto il necessario per eseguire questo software, togliendovi così i problemi per eventuali dipendenze:

Una volta installati i pacchetti, basterà avviare il comando germany-2006 oppure il menù corrispondente (dovrebbe venire sotto Utility – Accessori). Per la disinstallazione completa è necessario fare il "purge" visto che altrimenti viene mantenuta la configurazione.

Per gli altri sistemi operativi, fate riferimento alla home page di Germany2006.

Ciao alla prossima, che ho ancora qualcosa da dirvi sui campionati del mondo ^_^

PS: Il post di ieri sulla partita Italia – Ghana è stato scelto dalla redazione di LiberoBlog, ed è stato aggiunto in home page come articolo sulla partita della nazionale…! Potete leggere l’articolo ed i centinaia di commenti su libero blog, facendo click su questo link. Grazie a tutti!

PPS: Avete visto che ho messo le XGL + compiz?!? 😛

Italia – Ghana: 2-0 | Iniziano le notti magiche (?) italiane…

Gol di Iaquinta in Italia - Ghana 2006Eccoci qua… Come ogni 4 quattro anni siamo giunti ad un nuovo giro di boa (o di pallone :roll:) e l’avventura del mondiale di calcio colpisce tutti noi, dal tifoso sfegatato a quello più spensierato si sparge un’atmosfera da festa, in cui si rinnovano speranze ormai rinchiuse da troppo tempo in una videocassetta dell’`82 che emette un grido finale (il “mitico” «Campioni del Mondo, Campioni del Mondo… !» di Nando Martellini) che ha perso la sua vivacità, e che comunque «noi», nuove generazioni, non abbiamo mai potuto “vivere” nel suo senso originario.

Questo «giro», però, è diverso… Molto diverso… Non importa stare a ricordare quanto di marcio si sia scoperto riguardo quello che chiamavamo “nostro calcio” e che invece ormai di “nostro” non ha più nulla, se non i soldi. Purtroppo, però, non riesco proprio a seguire quanto detto da Beppe Grillo in nel suo recente post «Forza Ghana»… Faccio parte del mondo del calcio in modo attivo, e seppur mi senta il primo ad essere colpito da questa montagna di me*da che viene dall’alto, non ce la faccio proprio a non supportare, per lo meno, il calcio giocato. Lippi non mi è mai piaciuto, sicuramente si sarebbe dovuto dimettere, altri giocatori avrei fatto a meno di portarli, ma di certo quei 23 sono il meglio (o quasi) del repertorio calcistico “italico” e adesso, con tutto quello che sta succedendo, giocare è per loro l’unica arma che hanno per dimostrare che non sono delle marionette. Mi prendo quindi una pausa “olimpica-mondiale” e tifo per il gioco che quei ragazzi figli della mia stessa terra e cultura riescono ad esprimere, poi giudicherò; ma non potrò certamente redimermi dal non tifare, gioire o piangere per coloro che in qualche modo ci rappresentano; proprio non riesco a fare il contrario. Tifare, in questa situazione, significa sperare che non sia tutto così male.

Italia - Ghana | La formazione Italiana

E siccome ho detto di giocare… Beh, passiamo al gioco! Stasera mi sono visto la partita in clima amichevole: classica cenetta a base di pizza e birra (+ snack vari) pronti per buttarsi sul divano all’attesa di una qualche emozione [a dire il vero io avrei preferito andare in piazza e approfittare dei maxischermi fiorentini, ma ho avuto un “veto” da parte dei miei compagni].
Beh, come detto è stato emozionalmente impossibile per me tifare Ghana (seppur come squadra mi stia simpatica, sia chiaro :)), quindi ho seguito vivacemente la partita condendola come sempre con critiche e suggerimenti improbabili :P.

Facendo un commento rapido, nel primo tempo siamo partiti piuttosto bene, non troppo aggressivi ma comunque le occasioni non sono mancate, e solo il fatto di essere stati un po’ troppo «spreconi» ci ha evitato una goleada, ma fortunatamente è arrivata la prodezza di Pirlo che si è infilata proprio all’angolino superando mille “feritoie” umane . Nel secondo tempo come sempre siamo calati, e abbiamo concesso davvero troppo (imho) al Ghana che se si fosse chiamato, tanto per dirne una, "Repubblica Ceca", certamente ci avrebbe fatto sorridere molto meno, fortunatamente poi proprio i Ghanesi ci hanno aiutato fornendo a Iaquinta un Gol quasi fatto. Per tanto mi sono parsi un po’ esagerati i commenti entusiastici di molti giornalisti & co.
Riguardo, in particolare, i giocatori: bene Totti che pare essersi ripreso abbastanza; ottimo Toni a cui è mancato solo il gol ma che ha fatto un’ottimo lavoro per la squadra; bravo Iaquinta al momento del gol, un po’ meno nelle altre occasioni; innocuo il solito bollito Del Piero e di poco rilievo anche Gilardino; benissimo Perrotta cui darei il «Boccale» del migliore in campo, ricevuto invece da Pirlo che ha sì fatto un gran lavoro ma che ha commesso però anche qualche erroruccio, comunque splendida la rete.
Il nostro avversario mi è sembrato cmq una buona squadra e c’è caso che con gli USA abbia da "divertirsi".

Ad ogni modo, considerando che storicamente siamo dei diesel, spero che la prossima settimana, quando mi troverò ad Amburgo 😛 per seguire la Nazionale contro la Repubblica Ceca potrò godermi tranquillamente la città 😛

Non resta che dire…

FORZA AZZURRI!

Edit: Questo post è stato aggiunto come notizia di cronaca su LiberoBlog (qui, i centinaia di commenti)!!! 🙂

Italia - Ghana by Treviño su LiberoBlog
(vedi l’articolo | ingrandisci immagine)
Che dire… Grazie a tutti! 🙂

Un’aMule tira l’altro. Eccoci alla 2.1.3!

aMule logoPare che agli sviluppatori di aMule, sia venuta voglia di rilasciare versioni stabili a raffica, infatti è stata appena resa pubblica la nuova versione di aMule, la 2.1.3.
Anche quiesta, come le due precedenti della serie 2.1.x, è solo una release di bugfix, non vi sono pertanto nuove caratteristiche. Le correzioni (piuttosto poche in termini numerici) si sono orientate più che altro sul lato della localizzazione. È stato inoltre creato (ma non aggiunto alla release) uno script (in perl) per importare i files temporanei di MlDonkey. Se siete interessati ai vari fix, vi rimando al changelog completo.

Per la compilazione tramite sorgenti fate riferimento al post sulla versione 2.1.0, mentre per gli utenti ubuntu-dapper (e ovviamente Kubuntu :)), ho preparato due nuovi pacchetti, uno “standard”, mentre l’altro compilato con ottimizzazioni per i processori «686». Li potete scaricare dai link sottostante:

Le stringhe di compilazione che ho usato (al di là delle ottimizzazioni) abilitano le seguenti feature:

./configure –prefix=/usr –mandir=\${prefix}/share/man –infodir=\${prefix}/share/info –enable-optimize –enable-amule-daemon –enable-amulecmd –enable-webserver –enable-amule-gui –enable-wxcas –enable-alc

Ho inoltre cambiato, anche in questa versione, l’icona di aMule usata nei menù e nel desktop perché, quella originale ha una risoluzione bassa e, almeno a me, appare come "deforme" 🙂

Siccome, dal 1° giugno sono passato a Dapper, non so se questo pacchetto possa funzionare sulla distribuzione «breezy», provate e fatemi sapere…! Se servisse posso modificare il pacchetto.

Bye! :bye: