That’s my blog… Life and Linux

Buon BlogDay 2006 a Tutti!

Blog This - BlogDay 2006 Per chi non lo sapesse, oggi – 31 Agosto 2006è (stato) il 2° BlogDay della storia (nonché il primo al quale posso partecipare)!
La data è stata scelta, come potete vedere dal logo, per l’evidente somiglianza dei caratteri numerici 3108 al termine «Blog».

Purtroppo per mancanza di tempo e di possibilità non ho seguito la “procedura” corretta (che prevedeva il linkaggio di 5 altri blog da far conoscere ai propri lettori), ma rivolgo un saluto a tutti i miei “colleghi” e ne approfitto per ricordarvi di dare un’occhiata ai link presenti nella categoria «I miei Blog» che trovate nella sidebar.

Bye, bye… Ci sentiamo a Settembre! 🙂

Abbattere l’ultimo caldo con… L’USB!

Ventola USB al lavoro Ammaliato dai tanti oggetti stravaganti che fanno uso della corrente emessa dalle porte USB (5 volt e fino a 500 mA) del PC, e avendo già acquistato in passato un’utilissma lucina che «allieta» le mie nottate davanti al notebook, e soprattuto “spronato” da un ordine multiplo su eBay che stava facendo AleXit qualche tempo fa, mi sono deciso ad acquistare un oggettino che mi aveva tentato già altre volte in passato, ossia: un bel ventilatorino USB con led blu annessi…

È arrivato da qualche giorno e come vedete dalle foto è già operativo nella porta USB alla mia sinistra. La ventola è composta da due razze in plastica morbida e trasparente (oserei dire gomma) illuminate da due piccoli led azzurri posti alla base delle "pale". Premendo il pulsante d’accensione dell’aggeggino, i led si attivano dando colore alle razze che iniziano a muoversi rapidamente producendo una piacevolissima brezza sia pur emettendo un certo ronzio (non particolarmente fastidioso anche se un po’ forte).

Il ventilatore oltre a mostrarsi assai carino, grazie alla luce bluastra che emette, da davvero un gran sollievo nelle giornate più calorose, mentre si passa il tempo davanti al PC (magari anche all’aperto).
Che dire… Un must per tutti i veri geek! 😉

Vi lascio ora a qualche altra foto dell’oggettino e ad un video che lo mostra in azione 🙂

Video Ventola USB

Bye! 

Eventi, Locali, Feste e Blog a Firenze: Digispace!

Firenze by Night Qualche giorno fa sono stato contattato da un lettore che mi proponeva il link di un portale che raccoglie i vari eventi ed i locali di Firenze. Incuriosito dal progetto, denominato Digispace, l\’ho visitato subito notando un database ben fornito di locali, feste ed altri eventi mondani tutti divisi per categoria e caratterizzati da un’esauriente descrizione multilingua (italiano, inglese, spagnolo, francese, tedesco, portoghese e russo) nella quale sono presenti oltre ai contatti i servizi offerti, gli orari di apertura, gli eventi speciali e quelli ripetuti settimanalmente, una mappa ed una lista degli autobus per raggiungere il luogo (!!).

I gestori di locali possono attualmente inserire gratuitamente il proprio locale semplicemente contattando l’autore.

Per gli utenti, invece è possibile cliccare e commentare – dopo una rapida registrazione gratuita – ciascuna attività andando così ad integrare una classifica ed una sorta di guest-book molto utili per la community.

Da qualche tempo è stata anche attivata una lista dei blog fiorentini a cui è stato aggiunto anche il Treviño’s Blog, se rientrate nei parametri, potete chiedere all’autore di essere incluso (gratuitamente, ovvio!) 😉

EDIT 04/09/2006: È stato aggiunto un utilissimo servizio (DigiMaps) che sfrutta le API di GoogleMaps per localizzare sul territorio tutti i locali indicizzati su Digispace. Provatelo

Ringraziando infine Marco Ciofalo, vi lascio ora al link di Digispace… Spero vi torni utile! 

Ciao! ^_^ 

Back home. Vacanze archiviate anche quest’anno…

Casa Ippolito Rieccomi a casa…! :huh:
No, non avete sbagliato a contare, nel post precedente – postato il 5 agosto poco prima di partire – avevo infatti scritto che sarei stato via 15 giorni, e così è stato ma come spesso mi capita mi sono preso una sorta di “settimana sabbatica” nella quale non ho passato troppo tempo al PC, ed in cui non ho quindi scritto nulla sul mio ritorno, adesso invece è tempo di riprendere un po’… Ho pianificato già un sacco di articoletti e spero vivamente di riscire a buttarli giù anche se lo studio sta tornando a riprendersi del tempo 🙁

Comunque, facciamo un passo indietro per raccontarvi un po’ la mia avventura salentina arricchendo il tutto con un po’ di foto scattate con la mia nuova Samsung Digimax i6 PMP :P…
Arrivo a Gallipoli! Come detto eravamo in 8 (6 maschi e 2 femmine emoticon ), siamo partiti da casa il 5 agosto alle ore 4 pronti ad affrontare un viaggio che predevamo lungo e ricco di code, invece devo dire che con 13 ore di auto (e parecchie soste intermedie) siamo arrivati alla meta senza grossi intoppi tranne qualche piccolo rallentamento.

"Toccando il primo mare" Dopo aver toccato per la prima volta il Mar Ionio, abbiamo preso possesso del nostro appartamento che, come ci ha ricordato più volte l’agenzia che ce l’ha affittato, si trovava in «posizione logistica perfetta», essendo a pochi metri dal mare (cosa che ci faceva risparmiare l’uso della macchina e quindi il pagamento dei carissimi parcheggi da 1.5€/ora) e dal supermercato; vicinissimo inoltre alla passeggiata che portava verso il centro di Gallipoli, pieno di vita ad ogni ora del giorno.
Il nostro condominio a GallipoliL’appartamento, situato al 3° piano (come ben si intuisce dalla foto :D), piuttosto luminoso e con vista mare ci ha però inizialmente regalato una cattiva sorpresa perché si erano dimenticati (?) di pulirlo. Tutto si è comunque risolto poco tempo dopo, anche se abbiamo avuto qualche altro problemino dovuto al fatto che l’appartamento non era certo per 8 persone (nel senso che in un ampia sala dovevamo dormirci in 3 o 4), e quindi i condomini di sotto non hanno esitato a lamentarsi per l’eccesso di rumore involontariamente molesto con minacce ed urla che non hanno fatto altro che rendere più vivace la nostra convivenza condominiale :).

I giorni a seguire hanno assunto tutti la solita piacevole routine marittima fatta di sveglie moooolto ritardate, pranzi nel primo pomeriggio, riposini post-prandiali, ultime ore di sole al mare, cene in tarda serata ed uscite serali di durata illimitata fino alle prime luci dell’alba.
Ozio marittimo... Routine che però si è nei giorni successivi “leggermente” modificata per alcuni membri del gruppo visto che si sono beccati dei tipici (?) malanni di ferragosto 😮 che li hanno costretti a rimanere in casa demoralizzando anche un po’ il resto della ciurma
Comunque sia, come è ovvio in queste circostanze, tra uno scherzo e l’altro i nostri giorni di vacanza si sono consumati velocemente.

Il mare di GallipoliLa nostra vita marittima, nei primi giorni, si è svolta principalmente nel tardo pomeriggio (diciamo dalle 4:30 in poi <_<) considerando che la notte finiva per noi molto tardi, cioè molto presto :P, però effettivamente al di là di un tramonto mozzafiato, con quel ritmo, ci perdevamo il meglio di Gallipoli, ossia il Mare. Negli ultimi giorni abbiamo quindi deciso di sacrificare qualche ora di sonno per goderci quel mare che avevamo raggiunto percorrendo quasi 1000km; e come potete vedere dalle foto ne è valsa la pena.
L'alba a GallipoliTra l’altro nelle ultime due sere utili, abbiamo deciso di prenderci tutto e così, dopo essere usciti dalla discoteca di turno, e dopo una colazione a base di cornetto caldo in uno dei bar già strapieni (alle 5!) del corso, siamo andati in spiaggia all’alba per godersi il verde del mare che si materializzava pian piano… Cercando poi di dormire (quasi invano) tra le grinfie dei vari turisti (locali) che arrivando rioccupavano la “loro” spiaggia :angry:. Comunque resistendo fino a circa mezzogiorno non ci si perdeva lo spettacolo e, ritornati a letto, eravamo comunque in grado di riaffrontare una nuova serata!
Purtroppo non ce l’abbiamo fatta a spostarci alla ricerca delle spiagge più famose del Salento. Sarà per la prossima volta… 😮

Alba in Discoteca Nelle nostre serate ci siamo spesso “tuffati” nell’affollatissimo centro di Gallipoli zeppo di bar e altre attività commerciali (anche se un po’ carente in pub/birrerie) nella parte nuova, mentre più raccolto e caratteristico nella parte vecchia, per poi spostarsi – magari dopo una mezzoretta in coda – fuori dalla città dove potevamo trovare discoteche di ogni tipo, seppur con serate spesso "particolari", anch’esse affollatissime e pronte ad una selezione spietata (col Rio Bo in primis).

Otranto by night Nei limiti del possibile abbiamo anche cercato di muoverci un po’ nel bel Salentu («Lu mare, lu sule, lu ventu…!» :lol:), trascorrendo alcune serate nelle cittadine più caratteristiche del Tacco d’Italia quali Otranto, Santa Maria di Leuca e Lecce. Tra queste, oltre alla Lecce barocca (ma non per questo “pesante”), degna di nota per il turista-tipo è sicuramente Otranto: la città più ad oriente d’Italia, situata su un territorio leggermente collinare con un castello che domina sul porto naturale è caratterizzata da un brulichio di stradine che, piene di vita e di locali, mi ricordano molto i paesini delle Cicladi.

Foto di Gruppo - Gallipoli 2006 Il ritorno è stato, come l’andata, molto tranquillo (nonostante fosse il 19 agosto ed i 40° gradi di temperatura!) ci abbiamo messo circa 12 ore riducendo un po’ le fermate e modificando il tragitto, tra l’altro abbiamo avuto la fortuna di allietare anima et corpore grazie all’incontro di Maria Grazia Cucinotta in una stazione di servizio ^_^. Purtroppo non è stato possibile fare una foto di gruppo con lei, ci siamo quindi accontentati di un autoscatto tra di noi… 🙂

Il mare di Gallipoli - Lido San giovanni / Baia Verde
Otranto di Notte

Clicca qui per vedere tutte le altre foto!  

Ciao!

PS: Tutte le foto che ho postato qui e su flickr sono state ricompresse e ridimensionate per occupare meno spazio (nel PC ho circa 640 foto per oltre 1,4Gb di jpeg :)), se qualcuno ne volesse una copia in originale non esitate a chiedere!

Finalmente Vacanze… La partenza è vicina(issma!)

MareeeeeeeeeeeCiao, post davvero di fretta questo… Fra neanche mezz’ora mi ritroverò infatti con altri miei 7 amici pronti per paritre per la nostra vacanza 2006… Sono ancora tutto teso per prepare le ultime cose ed impostare i vari oggettini Hi-Tech che “dovrò” portarmi dietro…

Meta: Gallipoli!

Gallipoli da Google Earth

Considerando che dovremmo farci oltre mezza Italia «all’ingiù» e che è il 5 agosto prevedo diverse ore in macchina (magari in coda <_<), ma essendo tra amici in vacanza non potremmo far altro se non divertirci!

In Puglia abbiamo prenotato una casa diversi mesi fa… Ecco come appare dal satellite:

Vi saluto di corsa perché come detto sono davvero in ritardo (come sempre :|), comunque vi do la solita raccomandazione… Fate i bravi e spero che gli spam-bot si mettano un po’ in ferie anche loro!

Ci vediamo tra 15 giorni (magari con un “pacco” di foto)!!!