That’s my blog… Life and Linux

Lista Repository (sources.list) per Ubuntu / Kubuntu Edgy [Archivio]


ITALIANO

Questa è la mia lista dei repository per i pacchetti debian usati da Ubuntu e Kubuntu Edgy Eft (6.10). Vi consiglio di utilizzarla (ma con attenzione) o quantomeno di controllare che anche la vostra contenga i medesimi indirizzi.
Qualora vogliate ancora, ho mantenuto la vecchia versione per [k]ubuntu Dapper.

Per mettere tale lista ci sono vari modi, il più semplice è quello di aprire Adept Manager o Synaptic e da lì (menù file) aggiungere una per una le righe qui indicate, altrimenti, basta editare il file /etc/apt/sources.list con il vostro editor preferito, dovrete però avere permessi da root.

Su KDE basta dare il comando kdesu -c kate /etc/apt/sources.list (o da konsole sudo kate /etc/apt/sources.list).
Su Gnome, invece, gtksu gedit /etc/apt/sources.list (o da terminale sudo gedit /etc/apt/sources.list)

Da questa versione (in poi?) è anche possibile inserire la lista dei repository direttamente installando il pacchetto 3v1n0-sources-list che contiene la lista aggiornata e che verrà poi aggiornato dalla stessa lista contenuta in esso 😛
Comunque potrete sempre (e io ve lo consiglio) modificare la sources.list appena installata, a mano come preferite!

Ricordate che i gestori dei repository possono fare quello che gli pare con il vostro sistema (se non controllate le modifiche prima di applicarle), quindi:

USATELA A PROPRIO RISCHIO E PERICOLO

ENGLISH

This is my repository list for the debian packages used by Ubuntu and Kubuntu Edgy Eft (6.10). I suggest you to use it (but at your own risk) or to check that yours is using the same addresses.
If you’re still using the old Ubuntu version, this is the list for [k]ubuntu Dapper.

To add this list to your apt sources.list, there are many ways; the easier (but slower) is to use Adept Manager or Synaptic, adding from the proper menu item these lines (one by one), otherways you only have to edit the file /etc/apt/sources.list with your editor, but you’ll need root privilegies.

In KDE you only have to run kdesu kate /etc/apt/sources.list (or sudo kate /etc/apt/sources.list from konsole).
In Gnome you have to run gtksu gedit /etc/apt/sources.list (or sudo gedit /etc/apt/sources.list from terminal)

From this version (on?) you can also add this repository list, simply installing the 3v1n0-sources-list package which  includes the updated list and it could be upgraded directly from the list in the package itself 😛
However you can always (and I suggest you to) edit the installed sources.list by hand as you prefer!

Remember that the repository mantainers can do what they want on your system (if you don’t check the modifications between upgrading), so:

USE IT AT YOUR OWN RISK

» 3v1n0-sources-list_0.3-3v1ubuntu0edgy1_i386.deb «

L'immagine “https://www.paypal.com/en_US/i/btn/x-click-but04.gif” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.
Please donate to maintain this and other my projects!

Read the rest of this entry »

Beryl-SVN Ubuntu Repository by Treviño

Beryl-SVN RepositorySalve, considerando che tanta gente ama aggiornare frequentemente il proprio sistema, pur mantenendo una certa stabilità (tipo me), e visto che il software FOSS ci permette di avere sempre a disposizione l’ultimo codice scritto, è possibile sfruttarlo sia per usufruire delle ultime novità, sia per aiutare lo sviluppo segnalando eventuali problemi o malfunzionamenti (facendo insomma il classico, beta-testing).

Una delle caratteristiche di Compiz-quinn, prima del fork in beryl, era quello di essere molto aggiornato… Di fatto quasi una volta al giorno c’erano dei nuovi pacchetti. Con beryl tutto questo è cessato, con la nascita di release stabili periodiche.
Essendo però la comunità Beryl/Compiz molto attiva, come ho avuto modo di sottolineare più volte, con l’attuali tempi di rilascio capita spesso di dover aspettare alcune settimane prima di avere una certa feature nei nostri desktop; e questo – per quanto detto sopra – non può che rallentare lo sviluppo ed il bug-fixing

Così, visto che nessun altro si faceva avanti ho deciso di aprire un piccolo repository in cui metterò, giorno per giorno (nei limiti del possibile), gli ultimi snapshot provenienti dal Svn di Beryl!

Queste sono le righe che dovrete aggiungere al vostro /etc/apt/sources.list (scegliere se dapper o edgy):

# Treviño’s Ubuntu edgy Beryl-SVN Repository (GPG key: 81836EBF – DD800CD9)
# Daily Updated Beryl (and related projects) Packages…
deb http://download.tuxfamily.org/3v1deb edgy beryl-svn
deb-src http://download.tuxfamily.org/3v1deb edgy beryl-svn

Quindi inserite la mia chiave con KEY=DD800CD9; gpg –keyserver subkeys.pgp.net –recv $KEY && gpg –export –armor $KEY | sudo apt-key add –

Ora non vi resta che aggiornare con un bel sudo apt-get install beryl emerald #heliodor aquamarine
Potete anche controllare il repository (o scaricare singoli pacchetti) attraverso il front-end html.

Non esiste un vero e proprio changelog per queste build di beryl, però potete controllare i vari aggiornamenti usando il log fornito dal Trac di Beryl (in ogni pacchetto la versione è «taggata» con la sua "versione svn" e la data dell’ultima modifica)

Vi ricordo di segnalare eventuali bug e patch nell’apposito Ticket manager.

Inoltre, ovviamente, per fare questo ho creato un mini-script per automatizzare tutte le operazioni che di fatto fa tutto da se; lo potete scaricare da qui, ma non sempre si tratta esattamente dell’ultimissima versione che ho in locale, quindi semmai chiedete pure!

Siccome la comunità ha una dislocazione prettamente internazionale, questo è il thread che aggiornerò principalmente…

Tutto questo, ovviamente, è solo per chi ama il “pane fresco”  😆

CIAO! 😉

PS: C’è da notare che quando i developer postano nuovo codice nei svn, è certo il funzionamento… Anche la stabilità per ora si è dimostrata ottima…!

[ Articolo basato su questo thread postato in seguito a causa del down del blog ]

  Next Entries »