That’s my blog… Life and Linux

KDE 3.5.5 pronta per Kubuntu

Konqui shows KDE logo Come preannunciato alcuni giorni fa nuova release di KDE! Si tratta della versione 3.5.5, una versione di mantenimento e bugfix nonostante alcuni si aspettassero di più (come un inizio di supporto per Compiz/Beryl)…

Non vi sono pertanto grosse novità in termini di feature, ma piuttosto miglioramenti al motore KHTML e supporto a CUPS 1.2 e a sudo in kdesu (finalmente!!!); ad ogni modo se vi va di entrare nello specifico, potete leggere il changelog e l’annuncio ufficiale.

Tornando alla nostra distro preferita, come sempre il Jonathan Riddell emoticon 😀 (kubuntu project leader) non si è fatto attendere ed ha prontamente rilasciato i pacchetti deb per aggiornare la propria kubuntu Dapper Drake.

Ecco i nuovi repository


Mirror alternativi:

Per essere tranquilli, inoltre, dovrete aggiungere la chiave pubblica di crittografia dei pacchetti con i seguenti comandi:

wget http://people.ubuntu.com/~jriddell/kubuntu-packages-jriddell-key.gpg
sudo apt-key add kubuntu-packages-jriddell-key.gpg

Per scaricare ed installare nel sistema gli aggiornamenti invece vi basteranno pochi comandi (sempre che non usiate adept, aptitude, synaptic o simili…):

sudo apt-get update
sudo apt-get dist-upgrade

Per chi già usa edgy (che verrà rilasciata tra circa 11 giorni), l’aggiornamento verrà fatto direttamente nei repository standard!

Comunque, non so voi, ma io sono mesi che sto già sbavando in attesa di KDE 4!!! 😛

Ciao! :bye:

  • fabio

    Giusto un paio di domande per me che uso kubuntu come pc di casa e con poche velleità configuratorie.

     1) Inserendo i corretti reporitory, adept continua ad aggiornarmi il so come sempre o fa il difficile per via delle chiavi di crittografia?

     2) Amarok. Mi sembra che non non ci sia ancora l’agognato aggiornamento (almeno per me) dell’eseguibile con il supporto per i dispositivi MTP. Confermi?

  • 1) In effetti adept se ne frega altamente delle chiavi pubbliche… Quindi se usi solo lui te ne puoi fregare; se invece usi (anche) synaptic e la riga di comando magari eviti un sacco di output inutile e se non altro hai la sicurezza che scarichi da gente più o meno fidata……

    2) Generalmente amarok non è incluso negli aggiornamenti di KDE di kubuntu; ha un repository a sé… Attualmente la versione più recente disponibile è la 1.4.3…
    Però non so se supporta l’MTP ancora… E attualmente il sito di amarok è down…   

  • fabio

    Lui (Amarok), poverino, la supporta pure sono i "pacchettizzatori kubuntiani" che pare distribuiscano il pacchetto con l’eseguibile compilato senza il supporto mtp. Forse perchè si appoggia alla libreria libmtp che non reputano sufficientemente stabile.

    La cosa è seccante perchè la libreria di cui sopra l’ho compilata sulla mia macchina e, da linea di comando, funziona abbastanza dignitosamente

  • Mh, forse il problema non è tanto la stabilità quanto il fatto di essere libero o no… Probabilmente tale libreria non può essere redistribuita liberamente a causa di brevetti…

    Magari potrei dargli un occhiata… Oppure prova a vedere te stesso come abilitarlo dal ./configure –help di Amarok.

  • Fra

    scusate, potete spiegarmi una cosa:

    basta aggiungere:

     la chiave, ed aggiornare con apt-get update e upgrade??

    non bisogna rimuovere qualcosa che indicava la vecchia versione di kde? ( sto ipotizzando… ) 

    oppure, perchè non si aggiorna da sola?

     

    ci possono essere controindicazioni nell’aggiornamento?

     

    grazie 

  • fabio

    so che compilando amarok dai sorgenti è possibile abilitare l’uso del plugin mtp (che si appoggia a libmtp): dovrebbe essere un’opzione di compilazione tipo –mtp o giù di lì

    Come avevo accennato al primo commento uso il pc di casa come un impiegato in ufficio, quindi mi appoggio solo agli aggiornamenti dei vari repository che ho impostato da adept (a prposito, grazie per la lista): prendila come manifestazione di pigrizia intellettuale emoticon

    Continuo ad attendere fiducioso. Comunque, se può interessarti, la libmtp è sotto licenza GPL e il suo sito di riferimento è: http://libmtp.sourceforge.net/

  • Fra, basta fare quello… La chiave spesso ce l’hai già quindi potrebbe non servire (non è comunque indispensabile). L’aggiornamento non avviene sempre in automatico, perché gli sviluppatori attendono un po’ ad aggiornare un repository "speciale" che punta sempre all’ultima versione di KDE; ad ogni modo la stabilità è garantita… Altrimenti non sarebbe stata pubblicata nemmeno da kde.org 😉

    fabio, Mh, capito… Semmai gli do un occhiata, anche se non penso di avere dispositivi con cui testare eventualmente amarok e/o libmtp…