That’s my blog… Life and Linux

L’eroe chiamato Linus Torvalds

Linus TorvaldsNoi affiliati del pinguino già lo sapevamo, ma da stasera il nostro “caro babbo” Linus Torvalds dopo aver assunto varie forme (tra cui quella di un omino LEGO® :lol:) è stato selezionato tra gli Eroi del 2006 dal TIME Europe Magazine per la sezione "Ribelli e Leaders" nella quale fa compagnia ai grandissimi Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Tutto qui? Beh… No… un post così breve in questo blog non esiste 😀 quindi, tanto per non farvi mancare nulla, vi posto la traduzione della descrizione originale scritta per il TIME da Peter Gumbel

Linus Torvalds

Rilasciando il suo software, il programmatore finlandese si è guadagnato un posto nella storia

Linus Torvalds aveva solo 21 anni quando ha cambiato il mondo. Lavorando nell’appartamento di famiglia, nel 1991 scrisse il kernel di un nuovo sistema operativo per computer chiamato Linux che lui rilasciò liberamente e gratuitamente su Internet chiedendo l’aiuto tutti quelli interessati al suo sviluppo (post di annuncio, ndr).

Oggi, 15 anni dopo, Linux gira su tutto dai supercomputer ai cellulari di tutto il mondo, e Torvalds si è conquistato la fama del padrino dell’open-source, movimento secondo cui sorgenti dei programmi devono essere condivisi e svilupati con un uno sforzo collaborativo piuttosto che essere  tenuti chiusi da un singolo proprietario.

Alcuni dei seguaci di Torvald lo ritraggono come una sorta di anti-Bill Gates, ma il significato di Linux è molto più grande che quello di una semplice pacca alla Microsoft. La collaborazione in certe tecnologie potrebbe comportare un’immenso risparmio di molti costi aziendali, liberando risorse per investimenti più innovativi. Torvalds continua a tenere gli occhi vicini allo sviluppo di Linux ed ha  guadagnato diversi soldi grazie a delle stock options che gli hanno regalato due compagnie che vendono applicazioni commerciali per il suo sistema.

Tuttavia il suo successo non si può misurare in dollari. Gli è stato dedicato un asteroide così come una festa annuale degli informatici. I genitori di Torvalds erano studenti radicali negli anni ’60 e suo padre, un comunista, studiò anche un anno a Mosca. Ciò nonostante è stato il loro figlio che si è dimostrato il vero rivoluzionario di casa.

Bye ^_^

  • Gianca

    bhe a me Torvalds cmq nn mi và…

    purtroppo la massa conosce lui,il suo pinguino e la parola Linux ma senza Stallman,il suo gnu e il progetto GNU e GPL nn ci sarebbe niente di tutto questo. La vere mente della libertà informatica è Stallman,colui che ha iniziato il tutto e colui che è sempre rimasto coerente alla sua idea,anche se la sua coerenza viene definita dall’eroe del 2006 integralismo…

  • michelangelo

    ba a me invece a me non va stalman con quelle idee da dinosauro, se non c’era torvalds adesso eri sempre a cercare di compilare il kernel di hurd, figurati supporto, ati,nvidia,usb2,….

  • Diciamo allora che per fortuna ci sono entrambi e si sono incontrati, altrimenti Linux competitivo com’e’ adesso l’avremmo soltanto sognato.

  • michelangelo

    io non ho mai detto che uso linux…

  • michelangelo

    il collega sopra abla abla ma posta da windows….

  • Gianca

    quoto con chi dice che è cmq una fortuna che ci siano stati entrambi…è palese che se nn ci fosse stato Stallman e le sue idee da dinosauro Linux nn sarebbe servito a una ceppa semmai fosse nato e GNU & GPL nn avrebbero raggiunto la popolarità che hanno senza un buon kernel…faccio notare che posto dal lavoro dove sono costretto a utilizzare un gestionale che gira solo sotto Windows…giusto per ablare ancora un po’…

  • Andrea

    grazie a loro possiamo “scegliere” ! …. e io ho scelto (think free)

  • emoticonOhi travello buongiorno…. cazzo da quanto è che un ce se risente!!! Ma hai deciso di boicottare la sezione??? Non che ci sei mai stato parecchio… però sarà da settembre che ‘n ce torni!!! Te porto ‘n po’ de chianino in ‘sto blogghe!!!

    Ma un ce vieni mai tra i civili di città????? E poi, cazzo, meno male che me chiamavi per andare a correre alle Cascine… Lo so io come ti alleni te alle Cascine!!! Bravo… Un li chiamare gli amici vai… emoticon

    Un te parlo di calcio, de Fiorentina e de primati in classifica perchè, detto a te, è un po’ come sparare sulla Croce Rossa…. Ikkè combini di bello???? A pranzo da te quando me inviti??? emoticon

    Hai visto la Paola vuole cambiare sezione??? Che ne pensi??? Come ce sei rimasto??? L’ho vista stamani e ha detto che non l’hai presa male… Io pensavo che te ti saresti disperato!!! emoticon

    Alò travione emoticon, ce se vede presto…

    Ciao ciao….

    Cav86

  • Riguardo la Paola, me l’avea accennato anche tempo fa… Ma non sono andato oltre un «sei una merda» 😀

    Poi, per gli allenamenti veramente t’avevo detto io di chiamarmi, visto che io ci so’ sempre….

    Per la fiorentina, lascia fare… Che se non fossimo partiti da sotto saremmo anche sopra il milan attualmente!

  • apecross

    Come sempre in medium est veritas

    Dobbiamo ringraziare sia Stallman che Torvalds per quello che hanno dato al mondo. Penso comunque che la figura di Stallman sia stata più determinante per il movimento… probabilmente se non fosse arrivato Torvalds ci sarebbe stato qualcun’altro, mentre come RMS non credo ce ne sia un altro!

    Bello il post di pollycoke, per chi non conoscesse il personaggio merita una lettura: http://pollycoke.wordpress.com/2006/11/19/in-difesa-di-stallman-la-liberta-e-gnulinux/