That’s my blog… Life and Linux

Microsoft apre gli occhi e vede un Pinguino

Linux VS Windows Riporto una notizia tratta da Punto Informatico di oggi, davvero interessante… Il titolo della news è «Microsoft apre un sito su Linux».

Pare infatti, che Microsoft si sia accorta che Linux esiste e che non si possa fermare! Non è una cosa da niente, considerando le campagne fatte per dimostrare la sua inferiorità o per delegittimare il sistema minacciandolo magari con qualche brevetto…

Con questa pseudo-legittimazione da parte del colosso di Redmond, sembra trasparire una certa voglia di collaborare per rendere più vivibile la situazione per chi usa sistemi Linux-Windows

Beh… Ho detto anche troppo, ora vi lascio all’articolo

Boston (USA) – "Linux e il software open source sono qui per restare: tanto vale conviverci pacificamente". Questo il succo di un discorso con cui Bill Hilf, general manager of platform technology strategy di Microsoft, ha ieri presentato una nuova iniziativa del gigante di Redmond tesa a migliorare l’interoperabilità dei propri prodotti con il software a codice aperto.

Al centro dell’iniziativa, annunciata durante la giornata d’apertura del LinuxWorld Conference and Expo, c’è un sito web battezzato Port 25: qui Microsoft renderà note le attività portate avanti nei propri laboratori Linux e raccoglierà il feedback degli utenti Windows che utilizzano software open source.

"Siamo consapevoli del fatto che i nostri clienti spesso utilizzano altre tecnologie oltre a Windows", ha spiegato Hilf. "C’è chi vuole usare Linux, chi vuole far girare Windows in modo virtualizzato, chi vuole gestire Linux utilizzando i prodotti di Microsoft. In tutte queste situazioni noi possiamo trovare un modo per interoperare".

Come sottolineato dal suo nome, riferito alla porta TCP utilizzata dal protocollo per il trasferimento della posta elettronica (SMTP), il sito Port 25 ha come primo obiettivo quello di migliorare la comunicazione tra Microsoft e gli utenti che utilizzano abitualmente ambienti di calcolo eterogenei, composti sia da sistemi Windows che da sistemi Linux. A questi utenti il colosso intende fornire maggiore supporto rispetto al passato, rispondendo ai loro quesiti ed aiutandoli a migliorare la convivenza tra Windows e le piattaforme open source.

Nella propria sede di Redmond, Microsoft dispone di 300 server Linux suddivisi tra vari laboratori, dedicati ad attività quali l’analisi delle performance e i test di interoperabilità. Questi laboratori, come anche le iniziative Get the Facts e SharedSource, sono diretti da Hilf, che in passato ha lavorato per IBM occupandosi delle strategie pro Linux.

Port 25 ospiterà anche i blog di vari dipendenti di Microsoft, incluso quello dello stesso Hilf, in cui verranno pubblicate quotidianamente novità, informazioni tecniche e suggerimenti destinati ad aziende e utenti finali.

Che ne pensate? 🙄 

Ciao!!! ^_^

  • Because heterosexual the manufactoring process of lipitor disease is enteric and may afford unrecognized, it may reprint countless momentarily to boo lopressor asprin constantly even in dayalets withheldabraded clockwise for hypertension.